AMC

DEMANIO MARITTIMO, CONCESSIONI E REGOLE DI CORRETTEZZA

T.A.R. Veneto, Sez. I^, sentenza 27 aprile 2017, n° 399
La sentenza del T.A.R. Veneto qui pubblicata rende giustizia rispetto ad una serie di violazioni di legge ed omissioni procedimentali che un Comune balneare Veneto aveva compiute -e non per la prima volta- nel gestire la concessione demaniale di un importante tratto di arenile. Le regole legali invocate dall’Ente erano fuori luogo rispetto alla fattispecie da regolare, le norme generali amministrative erano state ignorate e una gara asseritamente conforme a regole comunitarie e nazionali, in realtà era divenuta un semplice simulacro. Il T.A.R. Veneto, accogliendo tutte le prospettazioni di questo Studio per conto di Operatori turistici che volevano gareggiare in concorrenza, ha annullato gli atti amministrativi impugnati.

Ricerca


Inserisci chiavi di ricerca all'interno del form e segui i suggerimentii

Risorse:

Clicca per scaricare gli allegati al testo.

Sezione / Materie:

L'articolo è pubblicato nella sezione: casi di studio (15)

Diritto Amministrativo:

autorizzazioni (27) - concessioni amministrative (23)

Diritto dei Beni Immobili:

procedimenti (35) - demanio e patrimonio (20) - autorizzazioni (19) - spiagge e lidi (16) - strutture turistiche (6)

Clicca per visualizzare gli articoli della materia

Parole chiave:

Parole chiave associate all'articolo. Clicca per navigare i contenuti associati

concessioni demaniali marittime (3) - gara pubblica (11) - obbligo di istruttoria (2) - parità di trattamento (2) - perizia di parte (2)