contenzioso

Articoli della materia: contenzioso

LINEA DI DEMARCAZIONE DEL DEMANIO MARITTIMO

Corte d’Appello di Venezia, Sez. II^, sentenza 28 aprile 2017, n° 814
La Corte d’Appello di Venezia, non definitivamente pronunciando nella causa in materia di demanio marittimo, di linea di demarcazione e di rapporti con la proprietà privata, ha stabilito che il privato proprietario per regolare atto notarile trascritto deve soggiacere ad una preesistente linea di demarcazione estesa ex art. 32 Cod. Nav., non trascritta ai Pubblici Registri e perciò non conoscibile.

LEGGE PINTO ED EQUA RIPARAZIONE

Corte Costituzionale, sentenza 19 febbraio 2016, n° 36
Ancora un intervento della Corte Costituzionale in materia di equa riparazione da eccessiva durata dei processi, dichiarativo dell’illegittimità costituzionale della Legge n° 89/2001 nella parte in cui non si applicava anche allo stesso processo volto al risarcimento del danno da ritardo.

LE SEZIONI UNITE SULL’ARRICCHIMENTO SENZA CAUSA VERSO LA P.A.

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 26 maggio 2015, n° 10798
Con la sentenza qui pubblicata le Sezioni Unite della Suprema Corte compongono il contrasto di Giurisprudenza che vi era tra le Sezioni semplici in tema di riconoscibilità dell’indennizzo da arricchimento senza causa nei confronti della P.A..

DI FRONTE AL GIUDICE TRIBUTARIO RILEVA ANCHE LA CRISI CONGIUNTURALE

Sentenza Corte di Cassazione, Sezione Tributaria Civile, 15 maggio 2015, n° 9973
Con la sentenza qui pubblicata la Corte di Cassazione – Sezione Tributaria ha affermato il principio secondo il quale nel compimento degli accertamenti d’ufficio inerenti il giro d’affari, il reddito e perciò la congruenza delle dichiarazioni rese e delle imposte pagate dall’imprenditore.

ALIUNDE PERCEPTUM – PROVA TESTIMONIALE – ART. 2726 COD. CIV. – AMMISSIBILITA’

Sentenza Corte di Cassazione, Sez. III^, 9 aprile 2015, n° 7090
L’art. 2726 Cod. Civ. estende anche alla prova del pagamento “le norme stabilite per la prova testimoniale dei contratti”. La Corte di Cassazione, Sez. III^ Civile, con sentenza 9 aprile 2015, n° 7090, tuttavia, ha di recente ribadito che i limiti all’ammissibilità della prova testimoniale previsti per i contratti sono applicabili alla sola estinzione del debito nascente dalla fonte contrattuale ma non a circostanze esterne allo stesso.

LE SPESE DI LITE NON INCIDONO SUL CONTRIBUTO UNIFICATO

Sentenza Commissione Tributaria Provinciale – Torino, 14 maggio 2015, n° 789
La Commissione Tributaria Provinciale di Torino ha affermato che la parte che proponga in giudizio una domanda esclusivamente rivolta al riconoscimento del rimborso delle spese giudiziali non determina, in tal modo, la modificazione del valore della controversia, nè propone una domanda nuova soggetta al versamento del relativo contributo unificato.