AMC | espropriazione, occupazione e determinazione del valore delle aree

AMC

ESPROPRIAZIONE, OCCUPAZIONE E DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE AREE

Corte di Cassazione, Sez. I^ civile, ordinanza 30 maggio 2017, n° 13532
In relazione ad una fattispecie di espropriazione per pubblica utilità la Corte di Cassazione ha analizzato le modalità di determinazione del valore delle aree interessate, facendo riferimento al “metodo sintetico – comparativo” e al “metodo analitico – ricostruttivo” quali modalità alternative, e parimenti valide, di determinazione del valore. Il momento rilevante ai fini della determinazione del valore è quello dell’irreversibile trasformazione del fondo, cioè il momento in cui il bene assume una diversa consistenza e diviene perciò unicamente idoneo al soddisfacimento della pubblica utilità per cui era stata avviata la procedura, anche se questa risulti poi illecitamente condotta, trasformandosi in occupazione senza titolo da parte della P.A..

Ricerca


Inserisci chiavi di ricerca all'interno del form e segui i suggerimentii

Risorse:

Clicca per scaricare gli allegati al testo.

Sezione / Materie:

L'articolo è pubblicato nella sezione: news (264)

Diritto Amministrativo:

contratti pubblici (22)

Diritto dei Beni Immobili:

procedimenti (35) - espropriazioni (19) - risarcimenti (13) - contratti (13) - indennità (11) - urbanizzazioni (5) - retrocessioni (3)

Diritto Civile:

proprietà e diritti reali (28)

Clicca per visualizzare gli articoli della materia

Parole chiave:

Parole chiave associate all'articolo. Clicca per navigare i contenuti associati

espropriazione (15) - indennità (4) - metodo di stima (2) - occupazione acquisitiva (1) - pubblica utilità (1) - valore delle aree (1)