AMC

NORME COMUNITARIE E NON IL VECCHIO REGOLAMENTO DEL COD. NAV. PER LE GARE PER RILASCIO CONCESSIONI DEMANIALI

T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sez. I^, sentenza 5 luglio 2017, n° 235
Il T.A.R. Friuli Venezia Giulia si trovava di fronte alla vicenda della concessione demaniale marittima per una vasta area nel Comune di Muggia e venivano in campo le norme comunitarie che impongono, sempre e comunque, la pubblica gara quando si tratta di concedere beni pubblici che offrono occasioni di guadagno. La parte che si opponeva all’applicazione di queste regole invocava il vecchio regolamento di esecuzione del Codice della Navigazione (marittima) di cui al D.P.R. 15 febbraio 1952, n° 328 che non assicurava la parità di trattamento e le opportunità partecipative delle odierne norme. Ebbene, il Tribunale ha sancito che quel regolamento cede senza dubbio nei confronti delle odierne statuizioni -riprendendo un parere reso recentemente dal Consiglio di Stato- in quanto esso si presenta “ormai obsoleto e risalente (sancito quasi 65 anni fa), ideato per altri scopi e finalità (legato come era alla gestione del singolo bene) e di certo non più confacente alle esigenze del mercato del settore e del mondo produttivo)“.

Ricerca


Inserisci chiavi di ricerca all'interno del form e segui i suggerimentii

Risorse:

Clicca per scaricare gli allegati al testo.

Sezione / Materie:

L'articolo è pubblicato nella sezione: news (264)

Diritto Amministrativo:

concessioni amministrative (23) - concorsi e gare (20) - concorrenza (13)

Diritto dei Beni Immobili:

procedimenti (35) - demanio e patrimonio (20) - spiagge e lidi (16) - demanio marittimo (14)

Clicca per visualizzare gli articoli della materia

Parole chiave:

Parole chiave associate all'articolo. Clicca per navigare i contenuti associati

concessione (7) - demaniale marittima (3) - gara pubblica (11) - indennizzo (14) - legislazione esclusiva dello Stato (3) - libera concorrenza (3) - normativa comunitaria (4) - perizia giurata (3)