Chiave di ricerca: crediti

ALIUNDE PERCEPTUM – PROVA TESTIMONIALE – ART. 2726 COD. CIV. – AMMISSIBILITA’

Sentenza Corte di Cassazione, Sez. III^, 9 aprile 2015, n° 7090
L’art. 2726 Cod. Civ. estende anche alla prova del pagamento “le norme stabilite per la prova testimoniale dei contratti”. La Corte di Cassazione, Sez. III^ Civile, con sentenza 9 aprile 2015, n° 7090, tuttavia, ha di recente ribadito che i limiti all’ammissibilità della prova testimoniale previsti per i contratti sono applicabili alla sola estinzione del debito nascente dalla fonte contrattuale ma non a circostanze esterne allo stesso.

IMPORTANTE SUCCESSO PER LO STUDIO IN CASSAZIONE

Sentenza Corte di Cassazione, Sez. II^ civile, 18 maggio 2015, n° 10177
Con il contributo fondamentale dell’Avv. Prof. Romano Vaccarella, co-difensore unitamente all’Avv. Massimo Carlin e Autore della discussione orale innanzi la Suprema Corte, lo Studio ha conseguito un risultato che riteniamo di notevole rilievo avanti il Giudice di legittimità nella controversa tematica della duplicazione delle azioni civili per conseguire il pagamento del credito (altrimenti nota anche come “abuso del processo”).