Chiave di ricerca: occupazione illegittima

OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA, RISARCIMENTO E PASSAGGIO DELLA PROPRIETA’

T.A.R. Calabria-Catanzaro, Sez. II^, sentenza 20 luglio 2017, n° 1170
Con la sentenza qui pubblicata il T.A.R. Calabria-Catanzaro ha affrontato il tema delle conseguenze della rinuncia alla restituzione del bene immobile illegittimamente occupato dalla P.A., rinuncia insita nella richiesta di risarcimento del danno conseguente ad un’occupazione senza titolo.
Ha chiarito il Tribunale che nella richiesta risarcitoria della parte privata è compresa la rinuncia alla restituzione del bene e quindi i diritti soggettivi della parte si convertono nelle indennità di risarcimento dovute in base alla procedura adottata dall’Ente

RISARCIMENTO DA OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA DELLA P.A.

Sentenza Corte Suprema di Cassazione n° 8965/2014 del 17 aprile 2014

La Corte di Cassazione – Prima Sezione Civile con la sentenza qui pubblicata enuncia importanti principi in materia di risarcimento del danno da occupazione illegittima ad opera della Pubblica Amministrazione ed in tema di prescrizione di tale diritto al risarcimento. Nella sostanza la Corte, dopo una puntuale analisi di tutte le norme che negli ultimi decenni sono venute a succedersi in materia di espropriazione e di conseguenze dell’occupazione illegittima da parte dell’Amministrazione, evidenzia la necessità, anche sulla scorta della Giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, di un’interpretazione che attui uno spostamento in avanti della decorrenza della prescrizione, non più dal momento della verificazione del fatto illecito generativo di danno ma dal momento della sua concreta manifestazione.