Chiave di ricerca: Soprintendenza

PARERE DELLA SOPRINTENDENZA SULLE AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE

Consiglio di Stato, Sez. VI^, sentenza 4 maggio 2015, n° 2215
Nel caso trattato dalla sentenza qui pubblicata era stato impugnato l’annullamento da parte della Soprintendenza di un’autorizzazione paesaggistica rilasciata dal Comune. La parte ricorrente contestava la genericità della motivazione e la sovrapposizione delle valutazioni dell’Organo statale rispetto a quello delegato locale.

“SEMPRE CARO MI FU QUEST’ERMO COLLE” (MA ABBISOGNA DI MANUTENZIONE)

Sentenza Consiglio di Stato, Sez. VI^, n° 1418/2014 del 24 marzo 2014

La sentenza che qui pubblichiamo concerne il celebre “Colle dell’Infinito” di leopardiana memoria in quanto attiene ad un intervento edilizio da eseguirsi su porzione di territorio posta proprio a ridosso del Colle decantato da Giacomo Leopardi. Con questa pronuncia il Consiglio di Stato, confermando la sentenza del T.A.R. Marche n° 425/2013, ha respinto l’appello del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Soprintendenza delle Marche nei confronti della pronuncia di primo grado che aveva annullato il diniego, sotto il profilo paesaggistico, ad un intervento edilizio vicino al Colle citato. Nel processo d’appello sono intervenuti ad adiuvandum Italia Nostra Onlus e il F.A.I. – Fondo per l’Ambiente Italiano, evidentemente per segnare la rilevanza paesaggistica dei siti nei quali è prospettata l’opera edilizia.

VINCOLI PAESAGGISTICI E PATRIMONIO DELL’UMANITA’

Ordinanza T.A.R. Campania – Napoli n° 729/2014 del 30 gennaio 2014

Il T.A.R. Campania ha sollevato d’ufficio la questione di legittimità costituzionale dell’art. 142 comma II° del Testo Unico sui beni paesaggistici n° 42/2004 in riferimento all’art. 9 della Costituzione, laddove, nel prevedere la deroga al regime di autorizzazione paesaggistica per tutte le zone “A” e “B” del territorio comunale, così classificate dagli Strumenti Urbanistici alla data del 6 settembre 1985, non esclude da tale ambito operativo di deroga le aree urbane riconosciute e tutelate come patrimonio dell’UNESCO.

ANNULLAMENTO DELL´AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

Sentenza Cons. Stato, Sez. VI^, 27 novembre 2012, n° 5977
Il provvedimento con cui l´Organo delegato abbia rilasciato l´autorizzazione paesaggistica per un determinato intervento di modifcazione del territorio può essere annullato dall´Organo statale periferico -Soprintendenza- quando questo sia in possesso di tutti gli elementi di fatto e degli atti rilevanti, quali i progetti, le analisi, le relazioni e quanto allegato alla pratica edilizia, dato che prima di questa conoscenza l´Organo non ha gli elementi indispensabili per esercitare il proprio potere.