AMC

RISARCIMENTO DEL DANNO DA ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA

Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, sentenza 12 maggio 2017, n° 2
L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha affrontato e risolto, con la sentenza qui pubblicata, un’importante questione che è al centro dell’attività giurisprudenziale in questi ultimi anni e cioè quella relativa al danno risarcibile in conseguenza di provvedimenti o comportamenti della Pubblica Amministrazione. E’ interessante il principio enunciato soprattutto con riguardo all’entità del danno conseguente al provvedimento o comportamento amministrativo, nel senso che risulta risarcibile sia l’interesse c.d. “positivo“, che comprende il mancato profitto e il danno curriculare, sia l’interesse da aspettativa qualificata in conseguenza dei precedenti atti o comportamenti della stessa Amministrazione. Questa linea apre interessanti prospettive per il risarcimento del danno in favore di quanti siano lesi nelle loro posizioni dal comportamento amministrativo.

Ricerca


Inserisci chiavi di ricerca all'interno del form e segui i suggerimentii

Risorse:

Clicca per scaricare gli allegati al testo.

Sezione / Materie:

L'articolo è pubblicato nella sezione: news (264)

Diritto Amministrativo:

processo amministrativo (49) - risarcimento verso la P.A. (24) - contratti pubblici (22) - concorsi e gare (20) - silenzio della P.A. (3) - risarcimenti (2)

Diritto Civile:

responsabilità civile (7) - extracontrattuale (3) - contrattuale (3)

Clicca per visualizzare gli articoli della materia

Parole chiave:

Parole chiave associate all'articolo. Clicca per navigare i contenuti associati

aspettativa qualificata (1) - atto amministrativo (2) - comportamento della P.A. (1) - danno (10) - interesse positivo (1) - risarcimento (15)