Chiave di ricerca: gara pubblica

PROVVEDIMENTI IMMEDIATAMENTE IMPUGNABILI NELLE GARE PUBBLICHE

T.A.R. Veneto, Sez. I^, Ordinanza 15 gennaio 2021, n° 23
Con l’Ordinanza n° 23/2021, qui pubblicata, il T.A.R. Veneto si è pronunciato in sede cautelare sul profilo relativo all’autonoma lesività di clausole imposte in sede di gara pubblica e che sono soggette all’onere di immediata impugnazione. Nel caso concreto si trattava di una gara per la concessione di un’area demaniale lacuale allo scopo di collocare l’attività di noleggio ombrelloni, lettini, pedalò, canoe e simili, concessione richiesta da una Ditta già operante nel settore in quanto titolare di altri stabilimenti lacuali dello stesso genere.

I REQUISITI RICHIESTI PER L’ATTIVITA’ DI GESTIONE SPIAGGE ATTREZZATE CON OMBRELLONI E LETTINI NEI LAGHI

T.A.R. Veneto, Sez. I^, Ordinanza 15 gennaio 2021, n° 23
Il T.A.R. Veneto con l’Ordinanza n° 23/2021, che pubblichiamo, resa nell’ambito di un ricorso patrocinato dall’Avv. Massimo Carlin per una Ditta concessionaria demaniale lacuale, ha sospeso cautelativamente i provvedimenti comunali con cui veniva richiesto al Gestore dell’attività turistico-ricreativa di noleggio ombrelloni, lettini, pedalò, canoe e simili, il “comprovato esercizio dell’attività di appoggio per soccorso a scopo sportivo o ricreativo e dell’insegnamento professionale della navigazione da diporto”.

ALLE SEZIONI UNITE DELLA CASSAZIONE LA QUESTIONE DI GIURISDIZIONE SULLE GARE PER I PARCHEGGI NEGLI AEROPORTI

T.A.R. Veneto, Sez. I^, 23 agosto 2017, n° 797; Consiglio di Stato, Sez. V^, sentenza 29 gennaio 2018, n° 590
Lo scorso 14 gennaio è stata discussa innanzi le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione la questione relativa alla giurisdizione -amministrativa o civile- in tema di affidamento in subconcessione degli spazi di demanio aeroportuale nei quali sono ricavati i parcheggi per gli utenti dell’Aeroporto.

ALLA CORTE COSTITUZIONALE LA QUESTIONE DELLA “BUONUSCITA” VENETA AI CONCESSIONARI DEMANIALI MARITTIMI

T.A.R. Veneto, Sez. I^, ordinanza 27 maggio 2019, n° 651 e ordinanza della Corte Costituzionale n° 143/2019 (in G.U. n° 39 del 25.9.2019)
Il T.A.R. Veneto con l’Ordinanza che qui si pubblica, resa nell’ambito di un procedimento in cui è patrocinatore anche l’Avv. Massimo Carlin, ha rimessa alla Corte Costituzionale la questione di legittimità dell’art. 54 della Legge Regionale veneta 4 novembre 2002 n° 33 (Legge sul turismo)